Giovedì, 19 Novembre 2020 13:01

Guida su come scegliere il supporto antivibrante corretto

Cominciamo con il dire che ogni macchinario in funzione produce vibrazioni.

L'esposizione prolungata alle vibrazioni può danneggiare la macchina riducendone considerevolmente la durata ed alterarne le prestazioni. A seconda dell’intensità delle vibrazioni, esse possono anche essere un problema per la salute dell’ operatore.

Per questi motivi è quindi necessario disporre del corretto supporto antivibrante per ogni evenienza.

Di seguito vi riportiamo la nostra guida che vi aiuterà a scegliere, passo dopo passo, la soluzione più appropriata al vostro problema

1. Individua il peso totale della macchina.

E’ molto importante partire da questo punto. Conoscere il peso della macchina ti darà un’idea di quanti supporti antivibranti avrai bisogno e di che misura.
In genere, più pesante è la macchina, maggiore sarà il numero di supporti antivibranti (o la dimensione dei supporti antivibranti) necessari.

2. Controlla il carico dei supporti antivibranti necessari.

In modo da distribuire uniformemente il peso, calcola il carico che ogni antivibrante può supportare fino a raggiungere il peso totale della macchina. Assicurati che il peso della macchina sia distribuito equamente e, nel caso, posiziona supporti antivibranti più pesanti dove necessario.

3. Misura la velocità della macchina.

Conoscere i giri al minuto ti aiuterà ad individuare il supporto antivibrante più adatto alla tua situazione.

4. Identifica la deflessione statica del supporto antivibrante.

La deflessione statica indica quanto l’antivibrante si comprimerà sotto il peso della macchina. Incrociando i dati riguardanti i giri al minuto ed il peso della macchina, sarà possibile identificare la durezza che dovrai scegliere per il tuo supporto antivibrante. Una gomma più morbida garantirà un maggiore isolamento da parte del supporto ma, se troppo morbida per l’applicazione, potrebbe deformarsi e di conseguenza ridurre sensibilmente l’efficacia del supporto antivibrante. Una gomma più dura invece, potrebbe garantire una maggiore portata statica da parte del supporto ma, se troppo dura, potrebbe invece non essere in grado di ridurre le vibrazioni, restituendole al motore causando notevoli danni.

5. Forma e materiale.

Come ultima cosa (ma non per importanza), considera dove verrà applicato il prodotto (condizioni ambientali). Per esempio, per applicazioni nel campo marino consigliamo sempre di utilizzare supporti in acciaio Inox, per garantire una maggiore resistenza del supporto all’acqua salata. Riguardo alla forma, ci sono moltissime opzioni tra cui scegliere adatte per molteplici applicazioni. Puoi consultare l’intera gamma di supporti antivibranti GeTech qui.

6. Scegli il supporto antivibrante che fa al caso tuo.

Sulla base di tutte queste informazioni ora puoi scegliere il supporto antivibrante più adatto alle tue esigenze.

Ti serve aiuto? Contattaci! Il nostro team di esperti è a tua completa disposizione e più che felice di aiutarti.

© GeTech Srl
Via Ca' dell'Orbo Nord,17/2
40055 - Villanova di Castenaso (BO)
Italy

Tel  +39 051 6604045 / +39 051 6619942
Fax +39 051 6619943
getech@getechsrl.com
getechsrl.com

Pec. getechsrl@legalmail.it
Cap. Soc. 10.200,00 i.v.
C.F. / P.iva 01959381201
Iscrizione REA BO-401849

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani aggiornato su tutte le nostre promozioni e novitá

Invalid Input

Invalid Input

Indirizzo Email non valido

E' necessario accettare i termini e le condizioni di utilizzo delle nostre comunicazioni e dei dati personali.